Sei alle prese con il tuo nuovo giardino o vuoi rivoluzionarlo?

Esistono molti stili di giardini ma, per ottenere il miglior risultato dallo spazio che avete a disposizione, è meglio scegliere un giardino che si adatti alla vostra casa e alle vostre esigenze. Ci sono tantissime opzioni: un giardino formale, ordinato e simmetrico, un giardino informale stile cottage garden, un giardino minimalista giapponese o l’urban chic contemporaneo. La scelta va fatta anche in base al tempo che avete a disposizione per curarlo.

giardini tipologie

Tra le diverse tipologie di giardini, consigliamo un giardino formale se amate le linee rette, l’ordine, la geometria e la netta suddivisione delle zone. Prati e siepi potati sono essenziali, sia per definire gli spazi sia per delimitare bordure, creare parterre decorativi o knot garden. Altri elementi tipici di questi giardini sono balaustre, gradini, terrazze, sentieri di ghiaia e lastricati in pietra regolari. Progetti di questi tipi oltre alla potatura annuale delle siepi e degli arbusti richiedono una manutenzione minima.

D’altra parte, se amate non stare negli schemi vi consigliamo un giardino informale, avrete sicuramente una maggiore flessibilità di disposizione e combinazione rispetto alle simmetrie da rispettare dei giardini formali. Per giardini informali si intendono i cottage garden, i giardini di campagna e i giardini prateria naturali.

Tipologie di giardini un po’ bohémien

I cottage garden sono tipologie di giardini semplici, spesso hanno un vialetto centrale e ai lati aiuole piene di fiori, piante aromatiche e ortaggi. Piante consigliate sono: ellebori, polmonarie, muscari, aquilegie, narcisi e tulipani, gerani rustici, gigli, lupini, papaveri, campanule e peonie in estate.

I giardini di campagna hanno uno stile rilassato, ampie estensioni di prato e aiuole e bordure miste curve, ricche di fiori. Le siepi sono usate per creare diverse ambientazioni all’interno del giardino stesso.

I giardini prateria e naturali sono simili ai cottage garden ma combinano ampie distese di graminacee ornamentali e robuste perenni. Piante consigliate: stipa, calamagrostis, rudbeckie, echinacee, helenium e astri. I giardini naturali sono studiati per ospitare uccelli, insetti e mammiferi; quelli domestici possono anche essere naturali, quando il loro schema comprende fiori ricchi di nettare e alberi che offrono riparo.

giardini tipologie

***Prima di iniziare a progettare e scegliere le piante da esterno che fanno per voi è importante conoscere le condizioni del vostro giardino: l’ambiente, il clima locale, la topografia e lo stato del terreno. Tenete conto dell’esposizione da cui dipendono le ore di luce e di ombra e scoprite il grado di umidità del vostro giardino! Non esitate a contattarci.